Angolo Agri-Gelato

Il latte fresco, l’ingrediente principe del gelato, sembrava essere scomparso dagli ingredienti di un sempre maggior numero di gelaterie. Cominciavano poi a comparire strani ingredienti quali monodigliceridi, licopene, clorofilla, carotene, carragenina, guar, alginato di sodio, etc etc. e le “E” nel libro degli ingredienti delle gelaterie cominciavano ad essere tante. Chi usa i semilavorati ad alto dosaggio riduce al minimo il lavoro perché, basta aggiungere al prodotto l’acqua, trasferire nel mantecatore la miscela e ottenere un gelato pronto da esporre in vetrina... E noi che “pensavamo” che il gelato si facesse con latte, panna, zucchero, uova, cacao e frutta dove necessario...

Così, stanchi dei soliti gelati dai gusti sempre più uguali tra loro, e sempre più lontani dai sapori della natura, ci lanciamo nel nostro nuovo ambizioso progetto di produrre un gelato... a modo nostro!

Il fine che ci eravamo posti era quello di utilizzare solo le materie prime a disposizione, senza aggiungere null’altro che non fosse la passione del gelataio per questo fantastico alimento tutto italiano. Lavorando con il miglior latte, per esaltare al massimo il gusto del gelato e renderlo cremoso e soffice, insomma per un gelato senza eguali.

Lungo il percorso, abbiamo ignorato le avvertenze di tutti coloro i quali ci suggerivano di lasciar perdere, perché “per fare il gelato devi utilizzare i preparati”... e per fortuna abbiamo tenuto duro con le nostre idee: il nostro gelato cominciava finalmente a prendere corpo così come lo avevamo sempre sognato! La scelta di preparare gli ingredienti da soli come si faceva una volta, di accompagnare il gelato con magici coni di wafer o di cialda, o deliziose coppette di carta con cucchiaini interamente ecocompatibili ed ecosostenibili, è appassionante, ma richiede molto impegno e fatica quotidiani, dobbiamo ammetterlo!